Progetto Diverse

L’Istituto d’istruzione superiore di Roma “Luigi Einaudi” ha intrapreso una nuova avventura, come partner del Progetto Europeo ERASMUS + “Diverse”.

Insieme ad altri Paesi europei, come Grecia, Spagna, Bulgaria, Ungheria e Romania, l’Einaudi è in prima linea in attività di ricerca, formazione e sperimentazione sulle metodologie innovative e creative da applicare a contesti educativi multiculturali.

Un’iniziativa che si inserisce proficuamente nel PTOF d’Istituto, connotato spiccatamente ai valori dell’inclusione, dell’accoglienza, della cultura della didattica interculturale e della salvaguardia dei diritti di tutti e di ciascuno, in particolar modo nelle nostre classi sempre più multiculturali.La pandemia da COVID-19, con la sua forza di emergenza e criticità globale, ha sollecitato ad ampliare lo spettro d’azione del Progetto, giungendo ad indagare la relazione fra DAD e inclusione, con particolare riguardo agli studenti definiti RMM (Rifugiati, Migranti o membri di Minoranze etnico-linguistiche).

All’iniziale contributo dei proff. Angela Telesca e Claudio Marrucci, che li ha visti partecipi del primo incontro di formazione ad Atene, si è diffuso un interessante coinvolgimento del corpo docente che ha partecipato con entusiasmo all’attività di ricerca.

Il progetto di formazione Diverse non si ferma, però, all’Einaudi.

Esso è rivolto a tutti i docenti con l’obiettivo di sostenerli e di potenziare lo sviluppo delle competenze di gestione delle diversità nelle classi multiculturali, attraverso l’uso didattico di strumenti e metodi quali: Teatro, Digital storytelling e Laboratori di “Miti e racconti popolari dal mondo”.

Attraverso l’elaborazione di una metodologia coinvolgente e interattiva, il Progetto Diverse mira alla partecipazione attiva di tutti, studenti e docenti, sul piano creativo ed emotivo, al fine di facilitare la creazione di un clima di accoglienza, conoscenza e rispetto dell’altro.

L’Einaudi si prepara con entusiasmo alla progettazione dettagliata degli strumenti e delle metodologie con gli enti europei coinvolti per presentare, entro ottobre 2020, le attività di formazione.

Per una scuola incentrata sui valori della democrazia e del rispetto dell’altro, Diverse Project è su http://diverse-education.eu/ e sulla pagina Facebook: @diverse-education.project